Blaue Lacke (2.294 m)

Il lago “Blaue Lacke” è un giovane figlio del cambiamento climatico. Dopo l’ultima era glaciale, le masse di ghiaccio si sono ritirate. Tuttavia, non hanno liberato costantemente il territorio a causa dei continui avanzamenti del ghiacciaio. L’ultimo avanzamento risale al 1850. Numerose morene ad alta quota ne sono la testimonianza. Dietro una di queste, a 2.295 metri di altitudine, si è formata la depressione che ha dato origine all’odierno lago “Blaue Lacke”. Il gioco di colori dell’acqua dipende dal sottosuolo, ma anche dalla nuvolosità, ed è sempre spettacolare. Questa zona un tempo dominata da grandi ghiacciai ha ripetutamente provocato disastri in fondo alla valle a causa dei massicci movimenti delle masse di ghiaccio. La cronaca riporta che, intorno al 1770, il ghiacciaio dell’Aperer Ferner si divise e un blocco di ghiaccio sciolto raggiunse con grande forza le acque sottostanti, facendole deflagrare. L’impennata d’acqua continuò attraverso la valle di Sulzenau e la cascata di Grawa fino al Ruetz, causando diverse devastazioni nella valle. Tra le altre cose, anche la vecchia locanda di Ranalt è stata portata via dall’acqua.

 

Stubai laghi di montagna: Blaue Lacke

lunghezza del percorso
11 km
Tempo totale del percorso
05:30 h
altitudine metri in salita
595 hm
Metri di altitudine in discesa
1303 hm
Il punto più alto
2676 hm
difficoltà
duro
viaggio con la macchina:
In autobus o in auto fino alla fine della valle alla stazione a valle della funivia del Ghiacciaio dello Stubai. Lì ci sono numerosi parcheggi gratuiti.
punto di partenza:
Stazione intermedia Ghiacciaio dello Stubai
punto finale:
Parcheggio Sulzenauhütte
la stagione migliore:
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic

profilo altimetrico

Lo Stubai è una valle attiva

Se volete rimanere informati sulle novità della valle anche quando non siete in vacanza da noi potete richiedere la nostra Newsletter.