2. Pinnistal

La geologia della valle del Pinnis posteriore offre una particolarità davvero unica: due differenti tipi di formazioni rocciose si incontrano qui in modo molto suggestivo. A sinistra si trovano le imponenti scogliere calcaree in scoscese formazioni orizzontali stratificate.


Dietro la baita Karalm si entra in un paesaggio primordiale che sembra appartenere ad un altro mondo.


Escursioni:

Issenangeralm

Punto di partenza: Neder (1.020 m)
Meta:
baita Issenangeralm (1.380m)
Difficoltà:
sentiero ghiaioso ben percorribile, piuttosto ripido all‘inizio
Tempo di percorrenza:
1 ora
Dislivello:
315 m in salita
Punto di ristoro:
baita Issenangeralm

Pinnisalm, Karalm, Innsbrucker Hütte

Punto di partenza: Neder (1.020 m)
Meta:
baite Pinnisalm e Karalm, rifugio  Innsbrucker Hütte
Difficoltà:
strada carrozzabile ghiaiosa fino alla baita Karalm poi su un sentiero ben preparato a serpentine fino al rifugio Innsbrucker Hütte
Tempi di percorrenza:
Pinnisalm (2 ore), Karalm (2½ ore), Innsbrucker Hütte (4½ ore)
Dislivello:
Pinnisalm 524 m, Karalm 723 m, Innsbrucker Hütte 1.300 m
Punti di ristoro:
baite Pinnisalm e Karalm, rifugio Innsbrucker Hütte

Elferlifte - Pinnisalm - Neder

Punto di partenza: Neustift (993 m) o stazione a monte delle funivie Elferbahn (1.794 m)
Meta:
Neder (1.020 m)
Difficoltà:
salita rilassante e discesa su sentiero ghiaioso
Tempo di percorrenza:
3 ore
Dislivello:
800 m in discesa
Punti di ristoro:
baite Pinnisalm e Issenangeralm

Wasserfall im Pinnistal im Stubai
Kind bei Wasserspielen im Pinnistal
Pferde auf Wiese im Pinnistal im Stubai
Radfahrer im Pinnistal im Stubai